Le migliori idee regalo per arredare la casa in stile vintage: quali scegliere?

    960 540 shopvintage

    Lo stile vintage non è una semplice moda, ma un vero e proprio stile di vita. Basta guardarsi attorno, dopotutto: nei locali pubblici, nei ristoranti e anche negli alberghi, la tendenza ad arredare gli ambienti con quell’inconfondibile velo di nostalgia è più viva che mai. Una passione comune a molti che sembra non volerne sapere di scemare, forse perchè ci fa tornare con la memoria a tempi migliori e decisamente più spensierati degli attuali.

    Perchè dunque non provare a portare il valore aggiunto di uno stile vintage anche nelle nostre case e in quelle dei nostri amici? Tutti noi, in fondo, conosciamo almeno una persona inguaribilmente nostalgica… e non c’è nulla di meglio di un bel regalo dall’aspetto retrò per portare il sorriso sulle sue labbra. In questo articolo parleremo proprio di questo e di quali possono essere le migliori idee regalo per un arredo vintage!

    Che cos’è un arredo vintage e cosa lo caratterizza

    Identificare il preciso momento in cui si è iniziato a parlare di “arredo vintage” non ci è purtroppo possibile; sappiamo tuttavia che il termine vintage deriva dalla parola francese vendenge e identifica il vino – o meglio le vendemmie – delle migliori annate. Nel corso degli anni, questa parola è diventata sinonimo di antichi ricordi ed epoche passate; ognuno preferisce vivere circondato da oggetti che ricordino una specifica era, ma le più gettonate rimangono gli anni ‘40, i ‘50 e i ‘60: un trentennio che ha visto stili e mode diversissime susseguirsi rapidamente.

    Chi vuole riportare una fetta degli anni ‘40 nel proprio ambiente domestico, ad esempio, dovrà stare molto attento: optare per uno stile che rispecchi alla perfezione un’era così travagliata è difficile, in quanto l’estetica veniva spesso messa da parte in favore della maggiore funzionalità. In fondo, per molti furono gli anni della Seconda Guerra Mondiale! Ben diverso il discorso, invece, per chi ama gli anni ‘50: quello fu il decennio della rinascita, del divertimento e del rock and roll, fatto di plastiche colorate e affascinanti jukebox pieni di dischi.

    Gli anni ‘60 hanno invece simboleggiato un ritorno all’essenziale, pur senza perdere in grinta e colore: i rossi e i gialli accesi hanno lasciato spazio a tinte più delicate e pastello, per rappresentare appieno la placida tranquillità derivante dal boom economico di quel periodo. Senza dimenticarsi ovviamente della diffusione degli elettrodomestici – che nel decennio in questione hanno iniziato a trasformarsi in oggetti di design – e dell’avvento della pop art, che ha contribuito a trasformare certi aspetti della cultura popolare in una forma d’arte.

    Cosa regalare a un appassionato di oggetti vintage?

    Dopo questa veloce panoramica sulle caratteristiche dei decenni più amati dagli appassionati di vintage, giungiamo alla domanda che tutti ci poniamo: cosa possiamo regalare loro? Non c’è una vera risposta, in quanto ognuno può rispondere in maniera diversa sulla base dei propri canoni estetici; tuttavia, nelle righe a seguire proveremo a consigliarvi qualche articolo perfetto da regalare per arredare casa in stile retrò.

    Termometro vintage Coca-Cola

    Uno dei simboli della rinascita degli Stati Uniti nel dopoguerra fu senza dubbio la Coca-Cola; sebbene esistesse dalla fine del 1800, la celebre bibita gassata è diventata una enorme multinazionale proprio intorno alla metà del secolo successivo, trainata da una campagna pubblicitaria massiccia che puntava tutto sui colori del brand. Rosso, bianco e giallo erano dunque i protagonisti di infiniti tabelloni promozionali.

    Questo termometro dall’aspetto vintage richiama alla memoria proprio quegli anni, grazie alla sua grafica retrò che si rifà direttamente alle pagine pubblicitarie dell’epoca e al disegno della tipica bottiglia in vetro. Le dimensioni dell’oggetto sono di 6,5 x 28 centimetri e alle sue estremità (superiore ed inferiore) vi sono già i fori per affiggerlo alla parete: un oggetto tanto semplice quanto capace di dare quel tocco vintage in più alla vostra casa.

    Appendiabiti vintage per corridoio

    Non c’è modo migliore di accogliere una persona in casa propria e fargli appendere il proprio giubbotto su un appendiabiti dallo stile vintage e industrial design! Così facendo, chiunque sia il vostro ospite capirà immediatamente la vostra passione. Oltre ad essere molto utile, questo articolo è anche un ottimo modo per abbellire una parete all’ingresso, unendo l’indubbia efficacia ad un sempre gradevole riscontro estetico.

    L’oggetto possiede cinque ganci realizzati in metallo – e dunque molto robusti – ed è largo 40 cm circa. I supporti, come tutto l’appendiabiti, è realizzato in ferro color nero che conferisce all’appendiabiti un aspetto decisamente elegante. Inoltre, il suo aspetto pulito e raffinato – che ricorda gli appendiabiti di scuola – si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di arredo: che sia in camera o in cucina, insomma, farà sempre la sua bella figura.

    Apribottiglie da parete

    Nei bar degli anni ‘40 c’era un accessorio che non poteva proprio mancare: parliamo dell’apribottiglie da parete, perfetto per stappare “al volo” le bottigliette di Coca-Cola che i clienti ordinavano. Un oggetto che potete avere ancora oggi, in casa vostra, spendendo una cifra irrisoria: questo apribottiglie è davvero identico a quelli dell’epoca e viene fornito completo della “vaschetta” nel bordo inferiore per raccogliere i tappi ed evitare che caschino a terra.

    Telefono rosso in stile retrò

    I lettori più grandicelli si ricorderanno senza troppa fatica i telefoni – ormai considerabili davvero vintage – che avevano i nostri nonni nelle loro case, caratterizzati dal mitico “disco combinatore” che permetteva di comporre il numero… in un modo che oggi risulta davvero nostalgico! Questi telefoni in plastica sono ancora disponibili, e anche se gli smartphone li hanno resi superflui, si possono anche utilizzare semplicemente come oggetti d’arredo.

    Zerbino ingresso casa

    Una delle arti che più ha lasciato il segno negli anni ‘50 è senza alcun dubbio il cinema: grazie ai film di genere, soprattutto alla fantascienza – con i suoi indimenticabili dischi volanti – e ai grandi kolossal storici il grande schermo è stato compagno di vita per milioni di giovani in cerca di sogni e divertimento. Se poi si aggiunge la grande diffusione dei drive-in che si ebbe all’epoca negli Stati Uniti, il quadro è completo.

    Come sublimare dunque questa passione e renderla protagonista anche in casa nostra? L’articolo che vi consigliamo è davvero perfetto in questo senso: uno zerbino di color rosso! Un oggetto classico e molto pratico, che  darà un pò di colore alla vostra cucina. Le sue dimensioni sono di 40 x 70 cm: l’ideale per un uscio di casa in stile retrò.

    Lascia una risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.